ODONTOVETROMA.IT
odontostomatologia veterinaria

In questo articolo vedremo come le lesioni da riassorbimento osteoclastico evolvono, coinvolgendo i tessuti parodontali e l’osso alveolare,
esse demoliscono il dente progressivamente fino a determinarne il suo completo riassobimento.
Nel caso che siano coinvolti i canini mascellari,
si verifica una graduale espulsione dell’elemento dentale con infiammazione dell’osso alveolare che reagisce rigonfiandosi.



Lesioni FORL generalizzate


Le lesioni da riassorbimento osteoclastico nel gatto si riscontrano molto frequentemente nei soggetti di etā media/avanzata.
La causa di questa patologia rimane a tutt’oggi sconosciuta,
anche se numerosi studiosi si stanno occupando di essa.
Curiosamente l’incidenza delle lesioni č maggiore ai nostri giorni,ma,
come dimostrano alcuni studi effettuati su scheletri felini secolari,
esse erano presenti anche su questi reperti.
Il tipo di alimentazione non sembra influire sulla comparsa delle lesioni.

Immagine radiografica del ramo della mandibola dello stesso soggetto


Le lesioni comiciano generalmente al livello cervicale del dente,
poi tendono a diffondere nella dentina ,
minando le strutture dentali progressivamente.
Come si vede dall’immagine le lesioni sono diffuse, ma non tutti i denti coinvolti hanno lo stesso grado di malattia,
in questo caso alcuni denti sono andati interamente perduti.



Lesioni dei canini


Quando sono interessati i canini le lesioni assumono un aspetto tipico ,
il dente viene lentamente estruso, č presente gengivite marginale ed alveolite sclerosante.
Queste lesioni sono estremamente dolorose per i nostri "pazienti",
i soggetti manifestano alterata prensione e scuotono la testa per il disagio



Esame radiografico di tutti gli elementi dentali


Per poter monitorare in maniera accurata la presenza e la progressione delle lesioni,
č necessario produrre una serie di radiografie intraorali che permettano di valutare tutti i denti.



Malattia parodontale e lesioni FORL


La malattia parodontale č molto spesso associata alle lesioni FORL in quanto il danno tissutale,
indotto da queste ultime,
favorisce l’accumulo di placca e la progressione dell’infezione lungo il legamento parodontale.
In questo caso la lesione da riassorbimento situata sulla forcatura del dente carnassiale si č evidenziata solo dopo la detartrasi.

Felini

Casi clinici: FORL(Feline odontoclastic resorptive lesions)

Una patologia frequente
venerdì 9 agosto 2013.