ODONTOVETROMA.IT
odontostomatologia veterinaria

E’ possibile sottoporre i nostri pets con problemi malocclusivi a trattamenti ortodontici.

I trattamenti mirano a ripristinare una condizione di normale occlusione tra i denti della mandibola e della mascella spostando con degli apparecchi dentali fissi o mobili alcuni elementi dentali che ostacolano una completa chiusura della bocca.

- Problemi ortognatici

Le malocclusioni dentali nel cane e nel gatto sono piuttosto frequenti,esse sono generalmente l’esito dell’espressione di difetti genetici di tipo recessivo.

Alcune razze di cani(boxer,buldog..)presentano dei difetti ortognatici che caratterizzano lo standard di razza ,in questi soggetti l’alterato rapporto occlusale tra i denti è determinato da un accentuato brachignatimo delle strutture mascellari,
ne risulta una mandibola procidente ma nessun problema di contatto palatale ,in questi soggetti si verifica un affollamento dei denti della mascella che può predisporre alla malattia parodontale.
I soggetti con gradi diversi di ipoplasia mandibolare sono quelli che subiscono le conseguenze più gravi tra i pazienti con malocclusioni dentali.
In questi soggetti la posizione dei canini mandibolari esita molto frequentemente in un contatto delle loro cuspidi con le strutture del palato duro proprio quando l’animale chiude la bocca per mordere, questo comporta dei danni progressivi alle strutture del palato con la formazione di fistole oro-nasali ed eventuale passaggio di cibo,acqua e saliva nelle cavità nasali.

Introduzione

Trattamenti ortodontici
nel cane e nel gatto.
lunedì 12 dicembre 2005.